GORDIANO LUPI. Alan Gross perde peso e salute nelle carceri cubane

Alan Gross, l’imprenditore nordamericano incarcerato a Cuba per aver portato computer, dischetti e connessioni Internet a gruppi dissidenti , potrebbe essere gravemente ammalato. Il suo avvocato, Jared Genser, dopo una revisione medica della cartella clinica, parla di un cancro non diagnosticato. I medici cubani refertano un ematoma, guaribile in un mese, ma secondo i medici dello statunitense “il paziente ha perso molto peso e una massa di tessuto molle potrebbe essere un tumore maligno”. Gross ha perso oltre 50 chili dal giorno della sua cattura (dicembre 2009), il medico che ha letto la cartella ritiene indispensabile una biopsia, da farsi in un centro specializzato statunitense. La moglie Judy, che ha fatto visita al marito in diverse occasioni, teme che non sopravviva alla lunga prigionia. “Sembra la vittima di un campo di concentramento”, ha detto la signora Gross durante un’intervista rilasciata alla rivista digitale Caffé Fuerte. Gross deve scontare 15 anni di prigione, anche se il suo avvocato ritiene la detenzione arbitraria e ha fatto ricorso alle Nazioni Unite. Le autorità cubane sarebbero pronte a rilasciare Gross, ma solo in cambio della liberazione delle 5 spie detenute negli Stati Uniti. Washington ha detto chiaro che non è disponibile allo scambio.

Gordiano Lupi – www.infol.it/lupi

Garrincha su Radio TV Martì prova a fare un po’ di umorismo nero.

20121002-231033.jpg

Advertisements