L’opposizione cubana promuove lo sciopero della fame più grande degli ultimi anni

traduzione e riduzione da El Nuevo Herald

Lo sciopero della fame iniziato questo lunedì da un gruppo di dissidenti cubani per reclamare la liberazione di un loro compagno e per esigere la legalità si è trasformato nell’evento più consistente degli ultimi anni. Includendo difatti ben 19 oppositori politici. 

Il digiuno collettivo è stato comunicato alla stampa straniera dalla ‘oppositrice Martha Beatriz Roque, eappartentente a “Gruppo” dei 75.

Gli oppositori indicano nel numero di undici I partecipanti a questo sciopero della fame che sono attualmente in libertà e nel numero di otto quelli attualmente in detenzione. Tre sono donne e sedici uomini, e tutti essi sono ripartiti tra le città di L’Avana (ovest), Santa Chiara e Placetas (centro), ed Olivo (oriente). 

Le figure più conosciute di questo sciopero sono Martha Beatriz Roque, di 67 anni e che milita nell’opposizione dal 1989; e Jorge Luis García Pérez, di 47 anni e noto come “Antúnez”, leader del gruppo oppositore Fronte Nazionale Resistenza Civico Orlando Zapata.

Roque è l’unica donna tra i dissidenti che furono fermati nella “Primavera Nera” del 2003, conosciuti come il “Gruppo” dei 75, e fu prigioniera nelle carceri cubane per 5 anni. 

(…)

altre info relazionate allo sciopero della fame in corso